Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2012

Se lo dice Internet è vero...

Immagine
C'era una volta la carta stampata. Se una notizia era scritta sul giornale, doveva essere vera per forza. Poi la radio e infine la TV. Adesso tocca ad internet. Se lo dicono loro è vero. Ma loro chi? Il problema delle fonti e dell'onestà intellettuale di chi diffonde informazioni mai come ora è un problema cruciale. Internet poi ha una peculiarità che altri media non hanno. Ai contenuti istituzionali si affiancano nel web i contenuti partecipativi degli utenti (il cosiddetto web 2.0). Non tutti gli utenti hanno la capacità di distinguere una notizia vera da una tendenziosa, o da una notizia totalmente fasulla. Se la notizia mi interessa, mi scandalizza, mi sorprende, allora parte la catena di s.antonio, un mare di condivisioni, di "like" e "retweet". Tutto senza filtro. Capita che la notizia è falsa? eh vabbè. No non sono uno di quelli che vorrebbe la censura nel web, anzi. Nemmeno uno di quelli che vorrebbe regolamentare i blog, anzi. Sono semplicemente

Useless is more

Immagine
Ho passato molto tempo a studiare sui libri, a fare ricerca sul web, a visitare fiere, mostre, partecipare a seminari. Ho passato molto tempo a scrivere. Tutto molto utile, apparentemente. Un magazzino di "merce" preziosa, accatastata alla rinfusa e abbandonata all'usura del tempo. In questi ultimi mesi ho cercato invece di contattare e incontrare il più possibile persone che ritenevo interessanti. La rete di contatti che ho costruito è assolutamente inutile, apparentemente. Un banchetto di idee illusorie e inconsistenti, rapidamente fagocitato dall'immediatezza del momento, uno sguardo sul futuro senza fondamenta nella realtà del presente. Siamo ad un passo dalle vacanze, c'è molta stanchezza e poca voglia di pensare. Non so se è più importante l'utile o l'inutile, non so se riuscirò ad unire l'utile al dilettevole. Forse la soluzione è non rimanere immobili a guardare, è investire su noi stessi e non smettere mai di sognare, condividere, agire, pr

Interaction Design? Esiste.

Immagine
Ho perso tutto il pomeriggio per fare poche operazioni di banking online. La mia banca ha aggiornato il vecchio sistema con uno, a suo dire, più innovativo. Dal punto di vista tecnico e di sicurezza probabilmente lo è, anzi, diamo per scontato che lo sia. Il problema è che l'eccellente staff tecnico informatico che ha realizzato questo servizio di banking online non ha la benchè minima idea di cosa sia l'interfaccia con l'utente. Udite udite, esiste l'interaction design. Sottolineo il fatto che non si parla dei normali problemi di approccio ad un nuovo sito web e a nuovi servizi, dello spaesamento naturale che qualsiasi utente può avere di fronte ad operatività un po' diverse dal passato, con i pulsanti collocati in un posto diverso dal solito, parlo proprio di assoluto menefreghismo nel progettare l'esperienza di interazione dell'utente. Nel caso specifico sono riusciti a rendere ancora più macchinoso, assolutamente non intuitivo, inutilmente ridondante e